• Stampa pagina
  • Area riservata
  • Versione alto contrasto
  • Versione standard

Ginecologica


L’ecografia pelvica studia nello specifico utero e ovaie, nonché la vescica e lo spazio di Douglas (recesso peritoneale tra la parete posteriore dell’utero e la parete anteriore del retto).
 
A cosa serve?
Con l’ecografia in particolare si possono valutare:
 
• Posizione e biometria dell’utero. Eventuale presenza di camera gestazionale.
• Aspetto del miometrio (porzione muscolare dell’utero) con individuazione di formazioni nodulari
• Spessore della plica endometriale. Eventuale individuazione di IUD
• Posizione, dimensioni ed aspetto delle ovaie
• Eventuale presenza di liquido nello spazio di Douglas
• Flussimetria: la valutazione della vascolarizzazione di eventuali neoformazioni o di una plica endometriale esuberante può dare informazioni (anche se non assolute) riguardo la benignità o malignità delle stesse.